Blitz anti-profughi a Sandrigo

Gravissimo blitz ieri sera a Sandrigo: il sedicente gruppo “Vicenza ai vicentini“, responsabile di vari blitz anti-profughi in provincia e capeggiata da noti esponenti della destra vicentina (tanto per fare un nome, Alex Cioni), ha effettuato una protesta contro i profughi ospitati da alcuni giorni all’hotel Virginia. Come ho già avuto modo di scrivere, il sindaco ha emesso un’ordinanza (peraltro introvabile) accampando presunte irregolarità, che sono però state prontamente negate dal prefetto in persona.

Il gruppo dichiara con orgoglio di non aver effettuato “alcuna comunicazione alla questura per dare un segnale forte,soprattutto al prefetto Soldà, circa la capacità di mobilitazione di un popolo che non è disposto ad arrendersi di fronte a scelte folli e irresponsabili”.
Auspico che chi di dovere provveda prontamente a denunciare i responsabili per manifestazione non autorizzata e magari dar loro un foglio di via, in modo da evitare, per il futuro, rischi alla sicurezza dei profughi stessi. Questa, infatti, non è stata la prima manifestazione anti-profughi fatta a Sandrigo.

Come cittadina sono indignata e provo una grande vergogna davanti a questa manifestazione di incredibili sentimenti di odio, individualismo ed egoismo, nei confronti di persone fuggite da situazioni di una violenza inimmaginabile.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.