Straniero e Bibbia

Straniero e Bibbia: ripropongo questo post del 2014, scritto a proposito della cacciata di un gruppo di cittadini comunitari da parte del consiglio pastorale di San Pio X a Vicenza. Con l’occasione avevo cercato e copiato quello che è scritto sull’antico e Nuovo Testamento a proposito di forestieri e stranieri. L’avevo fatto per rinfrescare le memorie deboli. Ed oggi lo ricordo a chi da un lato si straccia le vesti perché vuole rendere obbligatori crocifisso e presepe a scuola e, dall’altro, non ha avuto problemi ad approvare e far accettare una legge che è anticristiana, anticostituzionale, inumana e razzista. Una legge che sta avendo i primi risultati nefasti: persone buttate per strada, in piena notte, perché per loro non c’è posto. Vi ricorda qualcosa?

Continua a leggere

Ernest Hemingway, anni

Tu non sei i tuoi anni: vi presento una poesia di Ernest Hemingway, autore de Il vecchio e il mare, Per chi suona la campana, Addio alle armi. Buona lettura!

Continua a leggere

Principio

Dopo Pietra di sole, un’altra splendida poesia d’amore del messicano Octavio Paz: Prima del principio. Perché quando i tempi si fanno bui e cupi bisogna andare in cerca dell’amore, della bellezza e della cultura per sopravvivere.

Continua a leggere

Seme di strega

Seme di strega ovvero La Tempesta di Shakespeare rielaborata con linguaggio attuale dalla grandissima scrittrice canadese Margaret Atwood. Di lei non ho letto molto purtroppo e spero di tornare in pari presto.

Continua a leggere

Non mi chiamare straniero

Canzone del cantautore argentino Rafael Amor:

“Non mi chiamare straniero perché sono nato lontano o perché ha un nome diverso la terra da dove vengo.
Non mi chiamare straniero perché un altro seno o linguaggio dei racconti accudì la mia infanzia.

Continua a leggere