donna con fiore, ancora una vita

Ed eccoci qui
tra perpetue fughe
ci teniamo per mano
ci teniamo per occhi
ci aggrappiamo alle rughe.

Ed eccoci qui
assetati d’amore
accecati e spavaldi
ci perdoniamo a vicenda
ogni nostro errore.

Ed eccoci qui
pure stanchi lottiamo
con le armi parole
sentimenti fucili
tu mi spari io t’amo.

Ed eccoci qui
qualche volta bugiardi
io fuoco tu acqua
io cielo tu terra
io brucio tu ardi.

Ed eccoci qui
quasi quasi attempati
non molliamo la presa
ci stringiamo più forte
alle rughe aggrappati.

Ed eccoci qui
quando pare finita
ricominciamo da capo
questo nostro amore
vuole ancora una vita.

Viorel Boldis, Ancora una vita

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.