protesta dei lavoratori stranieri, barbarie continua, Logo Asgi, da 20 anni tutela diritti, essere irregolari è ancora reato, rilievi

Allego  un interessantissimo documento redatto dall’ASGI (Associazione Studi Giuridici Immigrazione) relativamente all’uso della forza da parte della polizia per effettuare i rilievi dattiloscopici degli stranieri (foto e impronte digitali).

Ricordo la denuncia di alcuni migranti sul prelievo forzoso delle impronte da parte delle forze dell’ordine a Pozzallo e l’interrogazione in merito fatta da barbara Spinelli all’Europarlamento.

[…] Poiché la legge vigente non prevede che le autorità di pubblica sicurezza possano fare ricorso all’uso di altre forme di coazione fisica per costringere una persona a sottoporsi ai rilievi fotodattiloscopici, tale uso è da considerarsi illegittimo e penalmente rilevante. Dunque, in assenza di una esplicita norma che lo autorizza, ogni uso della forza ai fini dell’effettuazione dei rilievi foto-dattiloscopici deve ritenersi vietato.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.