Centodonneinbici

Centodonneinbici quest’anno va a Cameri, vicino a Novara per un nuovo cicloviaggio all’insegna della nonviolenza. Milano-Novara, 26-27 Maggio, “Taglia le ali alle armi”. Il cicloviaggio 2012 si propone di sostenere la Campagna “Taglia le ali alle armi” promossa da Sbilanciamoci!, Tavola della Pace e Rete Italiana per il Disarmo, con il sostegno di Unimondo, GrilloNews e Science for Peace, che chiede al Governo Italiano di non procedere all’acquisto di 131 cacciabombardieri Joint Strike Fighter F-35.

L’edizione 2012 di Centodonneinbici è ormai alle porte, con un nuovo viaggio alla volta di Cameri, vicino a Novara. Il 26 e 27 maggio 2012, il gruppo al femminile nato a Vicenza nel 2008, tornerà in sella alle proprie biciclette per promuovere la cultura della nonviolenza con due ciclo-tappe, a Milano e a Novara, all’insegna dell’eco-sostenibilità, della sobrietà e dell’autogestione.

Dopo le straordinarie esperienze degli scorsi anni nelle zone militarizzate della Sicilia, di Napoli, di Pisa e nella zona di Trieste, alla scoperta di un territorio di confine, questa edizione avrà come scopo principale il sostegno alla Campagna “Taglia le ali alle armi”. Continuerà, come nelle scorse edizioni, lo scambio di idee ed esperienze con persone e associazioni locali impegnate a sostenere nei loro territori valori di pace, solidarietà, giustizia sociale e lotta agli stereotipi di genere.

Il gruppo partirà da Vicenza sabato 26 maggio per una prima tappa a Milano. Si incontrerà con gli amici di “Mondo senza guerre”, scoprirà con loro le piste ciclabili, sensibilizzerà la popolazione sulle spese militari italiane, consegnerà, a Palazzo Marino, una lettera dove si ringrazia il Comune di Milano di essersi espresso contro gli F35, per un uso diverso delle risorse pubbliche. Proseguirà poi in serata alla volta di Galliate e domenica 27 maggio manifesterà davanti all’aeroporto militare di Cameri contro l’assemblaggio dei nuovi aerei F35 e per la riduzione delle spese militari. Il viaggio si concluderà al Parco del Ticino per far festa insieme agli amici di Bicipace, giunta alla sua 30esima edizione!

È la più importante manifestazione in bicicletta della Lombardia che intende unire alla bellezza della natura e dell’ambiente la forza della pace e della solidarietà, in un percorso che si snoda tra le province di Varese, Milano e Novara. È possibile partecipare anche solo parzialmente all’iniziativa, come singoli o come gruppi. Per informazioni e iscrizioni scrivere a centodonnecentobici@gmail.com.

Cos’è Centodonneinbici: Centodonnecentobici è un cicloviaggio al femminile alla scoperta dei territori militarizzati italiani, una proposta nata da un gruppo di donne della Rete Lilliput di Vicenza. L’idea nasce dall’esperienza di alcune donne vicentine “amiche della nonviolenza” che a maggio 2008 hanno percorso la Sicilia in bicicletta dopo aver preso contatti ed organizzato le singole tappe con associazioni e gruppi informali del territorio siciliano.

Durante il viaggio hanno incontrato diverse donne siciliane con le quali si sono confrontate su varie tematiche quali pace, solidarietà, giustizia sociale, stereotipi di genere. Da questi incontri è nata una rete tutt’ora viva tra le donne delle due regioni che permette di condividere esperienze e strategie differenti su problematiche in realtà molto simili.

Nel 2009 Centodonnecentobici ha deciso di proseguire l’esperienza attraversando la zona Campana, un altro territorio fortemente militarizzato; nel 2010 le cento donne si sono trasferite in Toscana, organizzando una ciclotappa presso la base militare statunitense di Camp-Darby; nel 2011 si sono recate a Trieste, città-simbolo delle conseguenze devastanti e sanguinose sia della prima che della seconda Guerra Mondiale, per manifestare al Centro di Espulsione (CIE) di Gradisca.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.