Lo so ma non trovo la pace,

non m’ami e niente da fare…
le montagne partoriscono sassi
eppure i fiumi il mare.

Ma quando per caso tu passi
davanti ai miei orizzonti,
mi cresce una montagna nel petto
e un mare nei miei occhi tondi.

Sarà che non sono perfetto,
sarà che i poeti son fessi,
che vivono sempre di sogni
e non hanno mai interessi.

Sarà che mi sciolgo ad ogni
tuo magnifico sguardo,
sarà che in ogni mio verso
come un autunno riardo.

In questa stagione son perso,
un eco senza richiamo,
ma vivo lo stesso perché
comunque vada io amo.

Viorel Boldis

(Visite 4 totali, 1 visite oggi)
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.