Rupi Kaur è una poetessa, scrittrice e illustratrice canadese di origini indiane. Come per Shirley Campbell Barr, anche Rupi è una scoperta recente, che devo alla giornalista messicana Gloria Serrano.

Rupi Kaur è nata nel 1992 nel Punjab. Milk and Honey è il suo primo libro, autopubblicato nel 2014 e da subito best seller. Ha infatti venduto più di due milioni e mezzo di copie in tutto il mondo ed è stato circa un anno nella top list del New York Times. Nel 2017 è uscita la raccolta The Sun and Her Flowers. L’autrice si interessa in particolare alle tematiche femminili, al trauma, alla perdita e alla guarigione. È considerata una delle più influenti instapoets, particolare categoria di giovani poeti che pubblicano i loro versi soprattutto sui social media.

Nel 2015 ha pubblicato su Instagram una serie di sei foto che rappresentavano il ciclo mestruale di una donna. Ha chiamato questo lavoro, utilizzato come materiale d’esame all’università, The Period. Instagram lo ha censurato, e lei ha risposto facendo notare l’ipocrisia di chi non ha problemi a pubblicare immagini di minorenni erotizzate ed evita di pubblicare foto di una donna vestita, ma con una perdita mestruale.

Un’altra particolarità di Kaur è quella di utilizzare la modalità di scrittura dell’alfabeto Gurmukhi (uno dei due in cui si può scrivere la lingua Punjabi), dovetutte le lettere sono minuscole. Per mettere in risalto alcune parti del testo, Rupi affianca dei disegni ai testi poetici. Qui sotto potrete leggere due delle sue poesie scritte con questa modalità. Alla fine, troverete anche la traduzione spagnola ed inglese.


 

Rupi Kaur, poesia immagine Qual è la più grande lezione che una donna dovrebbe imparare?

Che dal primo giorno lei ha già in sé tutto quello che le serve. È stato il mondo a convincerla che non è così.

 

 

 

 

 

¿Cuál es la lección más importante que debe aprender una mujer?
Que desde el día uno ella ya tiene todo lo que necesita consigo misma. Es el mundo el que la ha convencido de que no es así.

 

Rupi Kaur poesia disegno

 

Non voglio averti
per completare le parti vuote di me stessa
Voglio essere completa da sola

Voglio essere così completa
da illuminare un’intera città
e poi
Voglio averti
perché noi due
messi insieme
potremmo
incendiarla

 

No quiero tenerte
para completar las partes vacías de mi misma
quiero estar completa yo sola

Quiero estar tan completa
que pudiera iluminar una ciudad entera
y luego
quiero tenerte
porque los dos
combinados
la podríamos prender
fuego

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.