Poste, diamo i numeri

Ebbene, oggi diamo i numeri!

Dal dicembre 2006 al dicembre 2010 gli immigrati che hanno chiesto il rilascio/rinnovo del permesso di soggiorno tramite posta, hanno permesso a  Poste spa (grazie ai 30 euro cad. versati per l’assicurata) di guadagnare € 50.190.000,00 (cinquanta milioni e centonovantamila euro);
lo Stato italiano (grazie alla marca da bollo da 14,62 € cad.) ha guadagnato € 24.459.260,00 (ventiquattro milioni quattrocentocinquantanovemila e cinquecentosessanta euro);
il Poligrafico dello Stato, grazie al pagamento di 27,50 € cad. per il permesso di soggiorno elettronico) ha guadagnato:  quarantasei milioni settemilacinquecento euro)  46.007.500,00.
Ancora poste spa, dal versamento dei bollettini relativi al suddetto permesso di soggiorno elettronico (€ 1,10 cad.) un milione ottocentoquarantamila euro 1.840.000,00 €
Ogni singolo immigrato per tutte queste spese: € 73,22.
Tutti gli immigrati complessivamente hanno speso: 122.497.060,00 (centoventidue milioni quattrocentonovantasettemila  e sessanta euro).
Poi dicono che li manteniamo noi…
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.