Gioconda Belli, E Dio mi fece donna

Buona festa della donna con la splendida poesia di Gioconda Belli “E Dio mi fece donna”.

E Dio mi fece donna,

con lunghi capelli,

E Dio mi fece donnagli occhi, il naso

e la bocca da donna

Con rotondità e peli

e dolci cavità;

mi scavò dall’interno

e fece di me

lo studio degli esseri umani.

 

 

 

Lui tessé delicatamente i miei nervi,

Equilibrò con curadonna2

il numero dei miei ormoni,

Compose il mio sangue

e me l’iniettò

perché irrigasse

tutto il mio corpo.

Così nacquero le idee,

i sogni e l’istinto.

 

Creò il tutto

con grandi colpi di fiato

scolpendo con amore

le mille e una cosa

che mi fanno donna ogni giorno

e per le quali con orgoglio

mi alzo ogni mattina

e benedico il mio sesso.

Gioconda Belli

Qui la poesia “E Dio mi fece donna” recitata da Gioconda Belli

E, per non farci mancare niente, la poesia “E Dio mi fece donna” musicata e cantata da Karine Deschamps, cantautrice di Montréal, Québec. Buon ascolto!

(Visite 7 totali, 1 visite oggi)
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.