migranti fame

Essere irregolari è ancora reato in Italia. Il nostro governo si sta facendo beffe degli immigrati e anche di tutti gli esperti che si sono dichiarati contro questo reato.

L’ultimo intervento, illuminante ed esaustivo sull’essere irregolari, è quello di Guido Savio dell’Asgi (Associazione Studi Giuridici Immigrazione). Non è certo la prima volta che, in questo blog, parlo di questo reato. Vista la situazione, però, proviamo a vedere cosa succede ad una persona che entra in Italia in modo irregolare.

asgi, essere irregolari è ancora reatiIl signor Ly Abou, ad un controllo della polizia, risulta sprovvisto del permesso di soggiorno perché è entrato in Italia e non l’ha chiesto entro i canonici otto giorni previsti dalla legge. A questo punto scatta la denuncia penale, cioè  si dovrà predisporre la pratica ed istruire un processo che prevede una multa da 5000 a 10.000 € (che il signor Ly non ha di sicuro) e la successiva espulsione da parte del giudice di pace. Scatta anche la sanzione amministrativa che prevede l’espulsione (un’altra!) da parte del prefetto. È piuttosto chiaro che i due procedimenti servono solo a ostacolare il lavoro della polizia e della magistratura, altro che deterrenza!

È appena il caso di ricordare che la legge 40 del 1998 (cosiddetta Turco-Napolitano) prevedeva l’espulsione amministrativa in caso di primo ingresso irregolare; il secondo ingresso diventava reato penale che prevedeva il carcere.

Nel 2014 il parlamento aveva conferito al governo la delega, tramite la legge 28.4.2014 n. 67, a depenalizzare una serie di reati, fra cui quello di immigrazione irregolare.

Penso che tutti ricorderanno le polemiche scatenatesi anche nel Movimento 5 Stelle in proposito, con una spaccatura che li ha visti votare a favore dell’abrogazione solo in parte.

La cosa incredibile è che tutti eravamo convinti che il reato fosse stato cancellato lo scorso anno, e invece il governo, quando avrebbe dovuto applicare la delega ricevuta dal parlamento, è tornato in Parlamento a chiedere nuovamente un parere. Il tempo è passato ed eccoci qui con l’ultima (forse) puntata della telenovela: il reato è inutile e dannoso, sì è vero, dicono il ministro Alfano e il presidente del consiglio, ma la gente, se lo eliminassimo, non capirebbe.

Ecco la verità signori e signore: secondo i nostri governanti siamo un popolo di stupidi, mentre per i migranti, essere irregolari continuerà ad essere reato penale, ancorché inutile, E ora che ognuno di noi faccia le proprie valutazioni. Qui sotto il link ai miei precedenti articoli sul tema: buona lettura!

Sul reato di clandestinità

Libri per capire

Clandestino chi

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.