armi, Pistelli, F 35 basta

Non è la prima volta che in questo blog si parla di F 35, ma ora che il 4 luglio (ripeto il quattro luglio, mica un giorno come un altro) gli Stati Uniti d’America (ripeto gli Stati Uniti d’America) hanno sospeso tutti i voli a causa di continui incidenti, incendi e non si sa che altro… beh vorremmo sapere perché il nostro governo si ostina a volerli comprare.

F 35 basta! Ministra Pinotti ce lo dice cos’hanno di tanto interessante questi caccia bombardieri atomici – a parte che non funzionano e costano un sacco di soldi? Ma ce lo spieghi in modo un po’ più chiaro di quanto ha fatto nel video più sotto, grazie.

F-35 a terra: Basta! Cosa aspetta il Governo a cancellarli? Articolo della campagna Sbilanciamoci!

Gentile Presidente Renzi, gentile Ministro Pinotti,

vi scriviamo come referenti delle realtà che hanno dato vita in questi anni alla Campagna “Taglia le ali alle armi”, una mobilitazione che dal 2009 chiede la cancellazione della partecipazione italiana al programma di costruzione del cacciabombardiere Joint Strike Fighter F-35.

Considerate la rinnovata attenzione di questi giorni sulla questione e soprattutto le vostre dichiarazioni a Parlamento e stampa, avanziamo con questa nostra lettera la richiesta di un incontro in cui illustrare le nostre posizioni e considerazioni per una cancellazione del programma F-35. In questi anni la nostra Campagna ha diffuso dati, analisi, riflessioni per sostanziare la nostra richiesta di uscita dal progetto anche fornendo alla politica e all’opinione pubblica quegli elementi di dettaglio che non sempre le strutture operative della Difesa hanno reso esplicite adeguatamente e con trasparenza.

Nell’incontro che vi chiediamo con questa lettera è nostra intenzione portare alla vostra attenzione le motivazioni di fondo e di opportunità (strategica, economica, politica) che dovrebbero accompagnare le prossime decisioni riguardo al programma Joint Strike Fighter, a partire dalla ventilata riduzione di velivoli da voi ipotizzata in questi giorni. Sarà nostra cura riportare anche a voi la serie di problematiche tecniche, di costo, di ritardi che hanno spinto persino l’Amministrazione USA del Presidente Obama a prevedere un taglio nel numero di cacciabombardieri per il budget Federale del prossimo anno fiscale. Riproporremo ovviamente le considerazioni che hanno spinto le nostre Reti e centinaia di associazioni ed Enti Locali in tutta Italia a chiedere la cancellazione del programma F-35 all’interno della nostra mobilitazione “Taglia le ali alle armi”.

Sicuri di una vostra risposta positiva a questa nostra richiesta, desideriamo porgervi i nostri più cordiali saluti di Pace.

Grazia Naletto

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.