Hotel Canova Sandrigo

Hotel Canova e manifestazione leghista; il sottotitolo potrebbe essere “Quattro gatti e tanta polizia”. I manifestanti presenti venerdì 8 luglio per protestare contro la presenza dei richiedenti asilo all’hotel Canova, erano davvero pochi. In compenso camionette ed auto di polizia e carabinieri sia davanti all’hotel, sia di fronte al campo sede della manifestazione.

Venerdì 8 luglio la lega nord aveva organizzato una manifestazione all’Hotel Canova. L’intenzione era quella di protestare fortemente contro la presenza dei richiedenti asilo nell’hotel stesso. Avevo deciso di andare per vedere cosa sarebbe successo, avevo anche preparato un cartello con su scritto

Nella mia città nessuno è straniero

 

Ma quando sono arrivata, ho visto appunto che la presenza era davvero scarsa. Non è stato un richiamo sufficiente neppure la presenza del sindaco Giuliano Stivan (ancorché senza fascia tricolore) e del presidente della regione Veneto Roberto Ciambetti. I sandricensi se ne sono rimasti a casa ed i pochi partecipanti se ne sono andati in fretta.

Questo fatto dovrebbe far riflettere sull’importanza di utilizzare i luoghi corretti per avanzare richieste. Invece l’amministrazione regionale, attraverso Zaia e Ciambetti, ha rivendicato con orgoglio la non partecipazione alla conferenza Stato-Regioni.

Il sindaco, invece, non ha voluto sottoscrivere l’accordo con la prefettura che chiedeva di suddividere il numero di richiedenti asilo in base al numero di abitanti. E come è successo da noi, è successo in moltissimi comuni del vicentino e del Veneto in generale.

Ora è ovvio che il prefetto è stato costretto a trovare soluzioni alternative.

L’impressione è che a tutti i livelli l’immigrazione sia sempre stata un ottimo sistema (per tutte le parti politiche) per attrarre voti, spaventare le persone, attizzare l’odio, fare promesse che poi non si manterranno… Tutto fuorché agire per risolvere davvero i problemi. Ma di questa carenza non possono essere accusati i richiedenti asilo, la parte più debole e fragile di tutto il sistema.

Vorrei aggiungere un’ultima nota. Sabato scorso Forza Nuova aveva programmato una raccolta firme sulla presenza dei richiedenti asilo. Ma è saltato tutto. Il motivo lo trovate leggendo lo screenshot del commento che qualcuno ha scritto nella loro pagina (ora oscurata). Forza Nuova Vicenza, Hotel Canova Sandrigo

Il riferimento è all’omicidio di Emmanuel da parte del fascista di Fermo ora agli arresti. Credo che non ci sia bisogno di altre considerazioni, il testo parla da solo, e ci mostra che siamo davvero in pieno Medio Evo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.