i nostri figli

I nostri figli…

Una rara perla di saggezza orientale per riflettere sui figli.

E una donna che reggeva un bambino al seno domandò:
Parlaci dei figli.
Ed egli disse:
I vostri figli non sono i vostri figli.
Sono i figli e le figlie della fame che in se stessa
ha la vita.

Essi non vengono da voi, ma attraverso di voi,
e non vi appartengono benché viviate insieme.
Potete amarli, ma non costringerli ai vostri pensieri,
poi che essi hanno i loro pensieri.
Potete custodire i loro corpi, ma non le anime loro,
poi che abitano case future, che neppure in sogno
potrete visitare.
Cercherete d’imitarli, ma non potrete farli simili a voi,
poi che la vita procede e non s’attarda su ieri.
Voi siete gli archi da cui i figli, le vostre frecce vive,
sono scoccati lontano.
L’Arciere vede il bersaglio sul sentiero infinito,
e con la forza vi tende, affinché‚ le frecce vadano
rapide e lontane.
In gioia siate tesi nelle mani dell’Arciere;
poi che, come ama il volo della freccia,
così l’immobilità dell’arco.

Gibran Kahlil

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.