Idomeni Turchia vicentino

L’Europa sta mostrando il suo lato peggiore ogni giorno di più. In questi ultimi tempi ho trascurato di seguire il fenomeno migratorio. Queste poche righe vogliono dimostrare che quello che accade nel grande, accade pure nel piccolo.

Idomeni Turchia vicentino

Abbiamo visto spostarsi gli sbarchi, insieme con i naufragi ed i morti, da Lampedusa alla Grecia; abbiamo visto i burocrati europei proporre a Erdogan 3 miliardi per riprendersi i profughi e lo abbiamo sentito replicare raddoppiando la posta….

Seguiamo da settimane la disperazione legata all’innalzamento di muri, filo spinato ed ora chiusura della cosiddetta rotta balcanica. Guardiamo con orrore al tentativo disperato dei profughi di resistere nel campo improvvisato e poi l’attraversamento del fiume per arrivare in Macedonia. E capiamo come si sia arrivati ad Auschwitz: lo stiamo facendo di nuovo e la Storia ci giudicherà per questo e non sarà certo un giudizio positivo.

Ed ecco, a dimostrazione di quanto scritto sopra, quello che accade in zona, precisamente a Bolzano Vicentino. Un incendio doloso, come quello appiccato a suo tempo a Recoaro. Una vergogna per una terra che tutti definiscono solidale ed accogliente (a partire dal presidente della regione Luca Zaia, fomentatore di razzismo), ma che, alla prova dei fatti, si dimostra chiusa, egoista ed incapace di guardare avanti. Qui sotto il commento pubblicato su Facebook dalla rete AltoVicentino Accoglie. Buona riflessione.

 

Ecco cosa accade nella nostra provincia!! Il secondo incendio in strutture che ospitano o devono ospitare richiedenti…

Pubblicato da Altovicentino Accoglie su Martedì 15 marzo 2016

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.