sbilanciamoci 2011

Sbilanciamoci, la campagna costituita da un cartello di associazioni che gravitano nell’area nonviolenta e pacifista, ha elaborato e presentato una controfinanziaria che prevede la possibilità di recuperare i soldi da una drastica riduzione degli armamenti; questo permetterebbe di attivare progetti a favore dei giovani e dei precari, aumentando l’indennità di disoccupazione.

La prima tabella riguarda i tagli alla spesa, la seconda, con sfondo grigio, dove distribuire il denaro incassato.

TAGLI ALLA SPESA PUBBLICA
Riduzione delle spese militari3.000
Fine missione militare in Afghanistan616
Riduzione programmi sistemi d’arma783
Altri programmi spese militari92
Cancellazione sussidi scuole private700
Chiusura dei Cie174
Cancellazione Grandi opere1.543
Avvio passaggio PA all’Open Source2.000
Riordino convenzioni private sanità1.000
Cancellazione sussidi autotrasporto400

 

LEGALITÀ E GIUSTIZIA FISCALE
Tassazione delle rendite2.000
Progressività fiscale1.200
Tassa patrimoniale10.500
Altre tasse di scopo1.320
Contributo solidrietà capitali scudati15.000
TOTALE40.328
LAVORO
Ammortizzatori sociali e passaggio co.pro a dipendenti1.000
REDDITI
14a per le pensioni più basse1.000
Recupero fiscal drag, salari, reddito minimo4.000
IMPRESE/SVILUPPO
Innovazione e ricerca1.100
Fotovoltaico ed efficienza energetica2.000
Imprenditoria/economia sociale540
Piccole opere913
WELFARE
Asili nido1.000
Liveas e non autosufficienza2.400
Scuola e Università5.850
Sanità220
Accoglienza immigrati174
Altri interventi (casa, consultori, ecc)655
AMBIENTE
Protocollo Kyoto200
Ferrovie pendolari e trasporto locale1.440
Difesa del suolo ed altri interventi1.432
PACE E DISARMO
Aiuto pubblico allo sviluppo400
Servizio civile200
Riconversione industria bellica ed altro207
PIANO GIOVANI3.000
A RIDUZIONE DEL DEBITO12.597
TOTALE40.328

Come si può notare si tratta di 40 miliardi di euro che verrebbero utilmente reinvestiti. Pensiamoci!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.