Costituzione Manomessa

Grazie a soli 4 voti, il Senato approva in terza lettura, a maggioranza assoluta con 218 voti il ddl costituzionale che istituisce il Comitato parlamentare per le riforme costituzionali. È la seconda deliberazione del Senato.

MANOMESSA LA COSTITUZIONE per 4 voti.

Grazie a soli 4 voti, il Senato approva in terza lettura, a maggioranza assoluta con 218 voti il ddl costituzionale che istituisce il Comitato parlamentare per le riforme costituzionali. E’ la seconda deliberazione del Senato.
Votano contro 58 senatori di Lega nord, M5s e Sel. Si sono astenuti 12 senatori, tra questi tre senatori del Pdl, Augusto Minzolini, Francesco Nitto Palma e Ciro Falanga, in dissenso dal loro gruppo perchè non viene affrontato il tema della riforma della giustizia.
Si sono astenuti almeno 3 senatori del Pd, tra cui Corradino Mineo e Walter Tocci. ( in più c’erano alcuni assenti ).
Per il Fatto Quotidiano conteggiando anche le assenze i voti mancanti del PD sono 5- Casson, Mineo, Tocci, Amati e Turano.
Laura Puppato ( che era al corteo del 12 per poi dire che non vedeva niente di male a votare a favore) è entrata in aula alla fine con altri senatori PD dando i voti decisivi alla manomissione.

L’ok finale spetta alla Camera, che ha gia’ votato il 10 settembre. Per 4 voti in più viene precluso il ricorso al referendum, infatti il non raggiungimento dei due terzi, che lo avrebbero permesso, presupponeva che i voti favorevoli fossero meno di 214.

Solo n.3/5 senatori del PD hanno disobbedito al sire Napolitano.

http://www.ilfattoquotidiano.it/…/riforma-costituzi…/753689/

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.