bimbomorto-libia, mortale stillicidio quotidiano

Fermiamo il mortale stillicidio quotidiano aprendo subito corridoi umanitari.

Non so voi, ma a me riesce sempre più difficile ascoltare le notizie relative ai continui affondamenti di barconi nel Mediterraneo. Non importa se avvengono vicino alla Libia, Grecia, a Creta o a Lampedusa. È davvero un mortale stillicidio quotidiano che fa stare sempre più male, che fa sentire tutta la nostra impotenza di uomini e donne governati da incapaci e cinici personaggi interessati solo a farsi rieleggere. Anni e anni che la cosa va avanti, più di ventimila morti in vent’anni solo nel Mediterraneo, proclami e belle parole, ma nessun fatto concreto che possa cambiare la situazione. Niente cambia, qualche lacrima di coccodrillo per la foto di Aylan lo scorso anno ed ora ne verseranno qualche altra per il bambino che ho volutamente inserito nella foto di anteprima, perché spero che sia, anche per voi che leggete, il pugno sullo stomaco che è stato per me.

C’è solo una risposta a tutto questo:

  • l’apertura di corridoi umanitari subito, adesso, che di tempo se n’è perso già troppo;
  • la possibilità per i richiedenti asilo di presentare domanda di visto per protezione umanitaria, in modo da poter arrivare in Europa legalmente, tramite aereo o nave sicura;
  • una nuova modalità di accoglienza diffusa e dignitosa, che sappia rispettare i diritti delle persone;
  • una valutazione veritiera delle domande di asilo e la presa di consapevolezza che la distinzione fra migranti economici e richiedenti asilo è assurda (e lo sta riconoscendo anche la giurisprudenza);
  • l’ammissione delle gravissime responsabilità occidentali in questa situazione, sia per quanto riguarda l’aver depredato ed il continuare a depredare le risorse di molti Paesi, sia per quanto riguarda l’esportazione di democrazia” tramite vendita di armi e guerre che causano la morte di moltissime persone e la fuga di altre.
  • Basta morti, basta guerre, basta vittime;
  • Corridoi umanitari subito;
  • Rilascio di visti per richiesta di protezione umanitaria;
  • cessino le guerre, la vendita di armi e la spoliazione delle risorse del sud del mondo da parte del nord.
  • Restiamo umani.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.