apolidi, limbo

Il 31 gennaio e l’1 febbraio 2014 trenta giovani rom e non rom si sono ritrovati a Firenze per partecipare a un corso di formazione per operatori paralegali specializzati nel supportare le persone rom senza documenti o apolidi a ottenere uno status legale in Italia.

Ora, a distanza di un anno, parte la raccolta di firme per una legge sul riconoscimento della minoranza dei Rom e dei Sinti in diretta attuazione degli articoli 3 e 6 della Costituzione che prevedono: la pari dignità sociale e l’eguaglianza davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali; la tutela di tutte le minoranze linguistiche con apposite norme.

E speriamo che sia la volta buona!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.