Pinguini museo

Pinguini al museo! Lo credereste possibile? Ebbene sì, con il Covid-19 tutto può succedere. Ho pensato di condividere con voi questa simpatica storia. Buon divertimento!

Pare che i pinguini preferiscano Caravaggio a Monet. Questo è quanto sostiene il direttore del museo d’arte di Kansas City, Julián Zugazagoitia. Ma cosa c’entrano i pinguini con il  museo? È presto detto: dato che, a causa del coronavirus, lo Zoo di Kansas City è chiuso e non ha visitatori, i custodi degli animali cercano di aiutarli attivamente arricchendo le loro giornate con esperienze diverse che possano stimolare le loro menti. Così hanno deciso di accompagnare un gruppo di pinguini Humboldt per una mattinata speciale al locale museo di arte.

Sotto al video il racconto della visita. Buon divertimento!

Nel video, che in poco tempo ha raggiunto decine di migliaia di visitatori, si vede una famiglia di pinguini errare liberamente attraverso il Nelson-Atkins Museo d’arte di Kansas City.

La quarantena ci ha fatto diventare tutti un po’ pazzi, anche i residenti dello zoo di Kansas City. Così diversi pinguini hanno deciso di andare a fare un giro al Nelson-Atkins, che è lì vicino, per farsi una cultura“, recita la didascalia del video.

Julián Zugazagoitia, direttore e CEO del museo, ha detto che i pinguini “sembravano reagire meglio a Caravaggio rispetto che a Monet“.

Ha anche aggiunto che loro hanno parlato un po’ in spagnolo con i pinguini peruviani e che “sembra che lo abbiano apprezzato“.

Randy Wisthoff, il direttore dello zoo, ha detto che cercano sempre di “stimolare” ed “arricchire” le giornate degli animali perché le loro vite, senza visitatori allo zoo, erano diventate solitarie.

Traduzione dell’articolo di Brooke Seipel.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.