Villa Tacchi, Primo giorno di Ramadan

Oggi è il primo giorno di Ramadan. Nel mese in cui i fedeli musulmani possono mangiare solo prima dell’alba e dopo il tramonto, alcune città si sono distinte per sensibilità e rispetto della costituzione:  Vicenza e Milano.

A Vicenza oggi, primo giorno di Ramadan, non è stato concesso l’uso di Villa Tacchi per la preghiera quotidiana in quanto, in base ai regolamenti, “le strutture delle circoscrizioni sono destinate a favorire l’associazionismo e le organizzazioni di volontariato che perseguono finalità sociali, culturali e sportive”. Non sono quindi contemplate le finalità di culto.
 
Neppure a Milano c’è un posto adatto alla preghiera:
A Padova, invece, si cercano gli irregolari casa per casa e, in vista del ferragosto, si prevedono ordinanze ad hoc per rendere l’area della stazione a prova di… “sicurezza percepita”. Il tutto detto da un assessore di centrosinistra (sic!).
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.