profughi Malih, Ai miei versi

Con questa poesia il mio amico stracomunitario Mohamed Malih ha vinto l’edizione 2012 di  “Scrivere altrove”:

In sella ai nostri anni migliori
sfidiamo il mare
solcando rotte
di mille altri destini alla deriva

l’approdo è un azzardo

Malih Profughi alle porte di Lampedusa
altre storie verranno a galla
impigliate nelle reti dei pescatori

l’enfasi lasciamola ad altri esodi

noi siamo solo profughi
protagonisti della cronaca
e clandestini alla storia.

Mohamed Malih

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.