Farmacia Alla Madonna, Sandrigo

Il 10 luglio 2012 la “S.A.S. Farmacia alla Madonna del dott. Chemello Mariano & C” è ricorsa al Tar del Veneto contro ilo comune di Sandrigo l’Ulss n. 6, l’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Vicenza e la Regione Veneto, per l’annullamento della deliberazione della Commissaria Prefettizia n. 21/2012 che, in attuazione della legge 11 del D.L. n.1/2012, convertito con Legge n. 27/2012,  ha  proposto l’individuazione della terza farmacia a Sandrigo.

Ora il nostro comune, che intende resistere, dovrà sborsare 1742,40 euro per pagare la parcella all’avvocato Emanuele Mazzaro (appartenente al team di avvocati dell’avvocatura civica di Anciveneto a cui il nostro comune si è associato) oltre ai 144 euro annui di quota associativa ad Anciveneto. La farmacia alla Madonna possiede già due licenze, ma sembra proprio che non accetti l’idea di avere concorrenti in paese. E, se è vero che intentare cause per difendere i propri interessi legittimi è garantito dalla costituzione, è vero anche che i cittadini hanno diritto a scegliersi la farmacia ed invece si ritrovano a sborsare denaro in una causa legale.
Valutazioni istruttorie della regione Veneto: Esaminato il ricorso n. 1331/2012, viste le argomentazioni contenute nelle note prot. n. 320322 del 11.7.2012 e prot. n. 325774 del 13.7.2012 della competente Direzione regionale Attuazione Programmazione sanitaria, si propone la non costituzione in giudizio dell’Amministrazione Regionale. 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.