Regolarizzazione 2012, Ravvedimento

Ravvedimento operoso 2012

Il 7 settembre 2012, sarà il primo giorno utile per pagare i 1000 (mille) euro previsti per i datori di lavoro che intendano usufruire della procedura denominata “ravvedimento operoso“, ma che in realtà è una sanatoria o regolarizzazione.

Il pagamento della quota è raddoppiato rispetto alla sanatoria per colf e badanti del 2009 e si sa già che, nella stragrande maggioranza dei casi, saranno i migranti a pagare e non i datori di lavoro, come previsto dalla legge. Purtroppo, finché non si permetterà ai migranti stessi di chiedere la regolarizzazione, gli stessi continueranno ad essere alla mercé dei datori di lavoro, ricattati e ricattabili.

Comunque l’Agenzia delle Entrate ha comunicato quali sono i codici tributo da utilizzare. Si dovrà effettuare il pagamento tramite il modello F 24 Versamenti con elementi identificativi.

I codici sono i seguenti:
  • “REDO”, per regolarizzare i lavoratori domestici (colf, badanti, baby sitter, ecc.)
  • “RESU” per  regolarizzare i lavoratori subordinati
 Ci sono vari campi da compilare:
  • nel campo Contribuente si dovranno scrivere i dati anagrafici unitamente al codice fiscale del datore di lavoro;
  • nella sezione “Erario  ed altro” si dovrà inserire la lettera “R” in corrispondenza del campo “tipo”;
  • nella sezione “elementi identificativi” si riporteranno i dati del passaporto o documento equipollente del lavoratore (al massimo 17 caratteri);
  • nel la sezione “codice” introdurre “Redo” o “Resu” , a seconda della tipologia del lavoro;
  • nella sezione “anno” si dovrà inserire “2012”.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.