Sardegna: un altro sequestro a Quirra

un altro sequestro a Quirra

Un altro sequestro a Quirra

Nei giorni scorsi, Domenico Fiordalisi, procuratore della Repubblica di Lanusei, ha disposto il sequestro dei 12 radar fissi presenti sull’area di Quirra. Il sequestro avrà una durata di sei mesi per permettere le indagini sul grave inquinamento presente nella zona che, è importante ricordare, ospita il poligono più grande d’Europa.

 Dai primi monitoraggi effettuati nella zona di Quirra, risulta un forte inquinamento del suolo. Inoltre, nei giorni scorsi, è stata diffusa la notizia della morte per tumore di sei militare e un generale che avevano lavorato nell’area.

Il procuratore ha anche ordinato lo sgombero degli allevamenti che erano presenti nell’area, provocando le vivaci proteste degli allevatori, che sostengono di non saper più dove far pascolare le loro greggi e minacciano di portarle davanti al tribunale di Lanusei.
La complessità delle indagini richiede più tempo del previsto, anche per la delicatezza dei temi e perché vanno a toccare interessi economici e militari.

(Visite 13 totali, 1 visite oggi)
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.