Principianti scrittura

Dal 13 giugno 2015 Nientetrucchi/Principianti a Palermo

Percorso formativo di livello base sulla scrittura narrativa d’invenzione condotto da scrittori di tutta Italia, della durata di 15 mesi. Da giugno 2015.

A chi può interessare Principianti?

1. A chi non ha mai scritto narrativa ed è curioso e desideroso di esplorare le sue potenzialità, senza ambizioni o obiettivi precisi.
2. A chi già scrive, ma sporadicamente, sogna di scrivere di più e vuole capire se la sua è una reale passione.
3. A chi già scrive anche da tempo e ha già racconti –  o inizi di romanzi  – nel cassetto, ma sente di avere bisogno ancora di stimoli e tempo prima di accingersi a dare vita e forma a un’opera impegnativa.
4. In generale, a chi crede che, nell’ambito della scrittura, abbia senso –  così come per la pittura, la danza o la musica –  affinare le proprie capacità apprendendo metodi e tecniche, praticando insieme ad altri con la guida di persone più esperte, leggendo molto e imparando a smontare e decostruire i meccanismi  che governano un testo narrativo. E’ vero che il talento non si insegna, ma qualsiasi bravo pittore studia la prospettiva o come stendere i colori sulla tela; il talento non basta. Spesso gli scrittori che non hanno avuto maestri diretti – e ovviamente ce ne sono tanti – imparano moltissimo in fase di editing, quando sottopongono il loro lavoro ad altri. Lì il loro lavoro compie un salto di qualità. Non esiste scrittura senza confronto col lettore, e Principianti offre la possibilità di ritrovarsi per quasi un anno e mezzo insieme a tanti lettori, con diversi gradi di conoscenze, confrontandosi di continuo: una molteplicità di sguardi che concorre a formare una comunità letteraria privilegiata.
In questo modo, e soprattutto grazie a due fine settimana dedicati proprio a questo, durante il percorso si imparerà anche a fare l’editing dei propri testi: quello della revisione è un passaggio fondamentale.

Il percorso prevede:
√ quindici fine settimana intensivi con Roberto Alajmo, Antonella Cilento, Paolo Cognetti, Cristiano De Majo, Nicola Lagioia, Giordano Meacci, Giulio Mozzi, Francesca Serafini, Carola Susani, Giorgio Vasta;
√ un incontro iniziale di presentazione e uno finale;
√ cinque “passeggiate narrative”- con date ancora da concordare – in cui si scriverà in giro per la città, nei mercati e nei musei affinando l’attenzione, l’ascolto e le capacità descrittive;
√ 23 laboratori di approfondimento infrasettimanali (due volte al mese) di lettura e scrittura: 15 tenuti da Leonora Cupane (coordinatrice del percorso), e 8 da Francesco Romeo.

Grazie all’incontro con gli scrittori, scelti fra i più esperti docenti italiani di scrittura narrativa, i partecipanti sapranno essere sempre più attenti, critici, capaci di valutare la congruenza fra intenzione e risultato, la coerenza del punto di vista e della lingua utilizzata, il ritmo, la costruzione e lo sviluppo della trama e dei personaggi, l’originalità, la chiarezza, la completezza, l’efficacia delle descrizioni, dei dialoghi, delle soluzioni narrative.
Un risultato garantito è un notevole aumento di consapevolezza critica, sia nella lettura che nella scrittura.
Sarà una continua ricerca della propria voce, senza imposizioni di forme precostituite o mode a cui adeguarsi. Piuttosto, saranno forniti strumenti per individuare il proprio stile, perfezionarlo, padroneggiarlo con crescente naturalezza. Lo stile è esclusione: per trovarlo bisogna togliere tutto quello che non ci appartiene, come quando dal marmo, per sottrazione, emerge la scultura.
Poiché fra i “giacimenti” della scrittura d’invenzione c’è indubbiamente l’esperienza vissuta, all’inizio del percorso si lavorerà anche sull’autobiografia e sulle sue possibilità di trasformazione creativa.Sono previste lezioni teoriche, laboratori di lettura, esercitazioni in aula, consegne di scrittura per casa.
Principianti è articolato in modo flessibile: infatti è possibile recuperare le assenze fatte durante gli incontri intensivi con gli scrittori frequentando altre iniziative realizzate dal Centro Studi Narrazione per un numero di ore pari a quelle perdute; gli assenti riceveranno inoltre le tracce audio e i resoconti scritti degli incontri.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.