Articoli

Rom e Sinti, nipote

 

Idelma nel mio cor tu sei dipinta
E mai saprò scordar quel dolce nome
Il tuo bel viso e la fronte cinta
Di profumate e inanellate chiome.

Continua a leggere