Plovdiv anfiteatro

Cari i miei due lettori e care le mie due lettrici, è arrivato il momento di rendere pubblica la notizia, perché è sicura e definitiva. Venerdì prossimo partirò per un tirocinio di tre mesi a Plovdiv, in Bulgaria.

Ne avevo scritto qui, qualche tempo fa, parlando dei corsi che sto frequentando. Ed il momento è finalmente arrivato!

Il corso è finito (proprio oggi ho avuto le ultime 4 ore di marketing non convenzionale), il biglietto per Plovdiv è fatto ed anche l’appartamento è stato trovato. Tutto pronto per il mio arrivo! Ho anche parlato con le mie responsabili laggiù, che mi hanno spiegato a grandi linee quello che dovrò fare.

Come ho scritto in precedenza, questo tirocinio è la conclusione di un percorso formativo professionalizzante. Lo stesso è finalizzato all’acquisizione o al rafforzamento di competenze per permettere alle persone di restare nel mondo del lavoro. Si tratta di progetti interamente finanziati dall’Unione Europea, che permettono a chi li frequenta di imparare a costo zero. Un bel vantaggio, vero? Oltretutto ho avuto la fortuna di avere docenti davvero speciali. Di alcuni ho già scritto. Il professor Angelo Maggi, che ci ha fatto il corso di Visual Communication, è un madrelingua inglese che insegna all’Università di Venezia. Abbiamo studiato arte, e come la pubblicità utilizzi l’arte, in inglese! Pensate che, fra i vari compiti, abbiamo dovuto cercare tre figure retoriche in tre diverse pubblicità per poi spiegarle al gruppo – in inglese, ovviamente! Mi sono divertita tantissimo a fare queste ricerche (anche se, al momento di relazionare, ero alquanto balbettante, chissà perché…).

Plovdiv

Plovdiv panorama

 

Plovdiv, seconda città della Bulgaria, è la più antica città abitata d’Europa e sesta del mondo. Quando ho saputo che avrei fatto il tirocinio lì, ho cominciato a documentarmi, cercando soprattutto immagini. Volevo infatti capire meglio il luogo che mi avrebbe ospitata per tre mesi. Ed eccola Plovdiv, che si appresta a diventare casa mia dalla prossima settimana! Un posto meraviglioso, che nel 2019 sarà capitale europea della cultura insieme con la nostra Matera.

Avendo subito moltissime invasioni, Plovdiv porta in sè le tracce di tanti passaggi, a partire dallo splendido anfiteatro romano che vedete in copertina e continuando con le chiese cristiane e ortodosse, la sinagoga, la moschea…

Plovdiv museo etnografico

 

Questo invece è il museo etnografico e ne scriverò più avanti.

Sappiate comunque che andrò a fare la mia esperienza di tirocinante alla biblioteca italo-bulgara, dove classificherò libri, seguirò il sito, imparerò un po’ di bulgaro e di cirillico, parlerò inglese e, forse, italiano con gli studenti bulgari. Insomma, un programma di tutto rispetto che non vedo l’ora di iniziare a mettere in pratica. Per tutto il resto, ci sentiamo più avanti. conto di tenervi aggiornati e, per questo, ho creato un’apposita categoria nel blog: Diario da Plovdiv.

Coming soon, stay tuned!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.