Vicenza piccola città, Vicenza no Tav Tac

Vivo in provincia di Vicenza. Una piccola città, di 100.000 abitanti circa dove “non succede niente” come si cantava qualche anno fa.

Eppure…

Eppure ieri sera il TG3 ha dato ben due notizie relative a Vicenza. Nessuna delle due inorgoglisce i vicentini. La prima è relativa a false tessere del PDL. Parecchie persone hanno scoperto, loro malgrado, di essere “iscritte” al partito senza saperlo; questo è successo anche a iscritti di altri partiti quali: FLI, UDC, Lega Nord ecc.  Sembra che sia stato copiato pari pari l’elenco degli iscritti alla federazione cacciatori. Che non è proprio la stessa cosa… dietro a tutto questo manovre politiche poco chiare, ammanicamenti e mescolamenti, come racconta il quotidiano on line vicenzapiu.com.

 L’altra notizia è molto  più grave e se ne sta occupando anche il settimanale l’Espresso nel numero in edicola in questi giorni. Sembra infatti che il fondo dell’autostrada Valdastico sud (in fase di completamento) sia pieno di rifiuti tossici smaltiti, ovviamente, in modo illecito. E l’antimafia di Venezia si sta occupando del caso. Una nuova gomorra vicentina? Questo rischia di diventare l’ex sacrestia d’Italia?

 

 Ecco come sono le piccole città: tutto tace, ma sotto sotto c’è chi lavora alacremente, in silenzio.E ultimamente sono parecchie le inchieste fatte da Report, per esempio, sulle maxi evasioni fiscali nella zona delle concerie.

Oltre alle splendide ville di Andrea Palladio Vicenza ospita – suo malgrado e nonostante la contrarietà della maggioranza degli abitanti – le basi statunitensi Ederle e Dal Molin e la gendarmeria europea.

Ma Vicenza è davvero una piccola città dove non succede niente?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.